anima / corpo
>>>
benessere malessere, la scienza, lo spirito, la vita
9 ottobre 2002
Perché è stato colpito il sindaco di Parigi
Uno la può fare complicata ed invece la realtà è drammaticamente, stupidamente semplice. Si possono trovare mille ragioni ma il male - lo hanno già detto e dimostrato - è banale.

> continua

4 ottobre 2002
Diventare gru
"E la mia mamma è un pastamatic", cantava, qualche anno fa, Gianna Nannini, a testimoniare la consapevolezza dell'essere, quella materna, una funzione prima di una persona
>
continua

10 settembre 2002
Due culture divise dalla "sharia"
Bocca sdentata, faccia segnata dalle rughe. E’ Safiya Hussaini, nigeriana trentacinquenne, ora cittadina onoraria di Roma. Durante la cerimonia, fortissimamente voluta dal sindaco Walter Veltroni, tono enfatico quasi d’obbligo.
> continua

> 20 ottobre 2002

L'11 settembre di un anno fa
secondo "Leggendaria"


Il numero della rivista "Leggendaria" disponibile in libreria (e in abbonamento) si occupa dell’anniversario dell’attacco alle Twin Towers. E lo fa seguendo la sua tradizione, riflettendo cioè sul tema della guerra, sulle modalità mediatiche, sulla sua rappresentazione, seguendo il filo delle pubblicazioni – saggi, letteratura, poesia e anche immagini – che sono state prodotte in questo ultimo anno.
Numerose le firme in queste numero: tra queste alcune – Maria Nadotti e il direttore Anna Maria Crispino – si interrogano sulle modalità con cui il conflitto è stato narrato, e seguendo per bene la pista, annunciato tempo addietro. E’ l’ultimo colpo di coda del patriarcato morente – si chiede Crispino – oppure è un segno tangibile del suo eccellente stato di salute? E ancora, Nadotti fiuta le tracce misogine di quei racconti, di quelle analisi maschili, che rimandano a un mondo fatto di simboli prevaricatori. Anche gli articoli di Alessandra Orsi e Daniela Daniele riflettono a specchio la percezione di un mutato immaginario: quella guerra è esistita da sempre, quei civili (donne velate e uomini col fucile, bambini finalmente con gli aquiloni) sono i protagonisti di un film così surreale a casa nostra quanto reale e profondamente diverso in Afghanistan (e in Cecenia, Iraq, Sierra Leone…).
Alle firme di "Leggendaria" va il merito di una rappresentazione dell’oggi fatta di molteplici approcci e di un indubbio esercizio critico per trovare non la spiegazione possibile, ma le molte facce di una realtà composita e non priva di contraddizioni.
A chi scrive però, in questo ultimo anno è mancato qualcosa che non ha trovato neppure nelle pagine della rivista: una riflessione articolata, una analisi sulla possibile responsabilità di una politica femminista che ancora non sa incidere con la sua voce, le voci istituzionali femminili e le loro prese di posizioni. Quanto riescono a pesare le donne che occupano i posti della politica? E se sono a favore della guerra, quali le loro motivazioni?


Monica Luongo











> La rivista
"Leggendaria" numero 33, euro 5,16
[email protected]
supereva.it